Il fuoco del camino e un amico fidato

È appena finita una cena con le persone più care e ci si alza per spostarsi su un comodo divano. Oppure è uno di quei momenti di beata solitudine…

In entrambi i casi la legna di quercia arde nel camino, diffondendo odori, suoni e luce viva.

È il momento per coccolarsi con un amico che ci aspetta paziente:

il suo nome è “Sigaro”. Non piace a tutti certamente, è un po’ forte, deciso, “fumoso”…

Ma chi vi parla lo stima molto e non se ne separa mai.

Oggi sono indeciso e voglio condividere con voi alcune possibilità.

Per la fine dell’anno e l’inizio del 2014 ho puntato su due grandi Toscani:

il “Moro 2013” e il “Millennium” nella scatola da 18 pezzi. Due edizioni su prenotazione difficili da trovare, …ma ne vale la pena.

Volando verso Cuba, il pensiero è andato all’“Hoyo de Monterrey Grand Epicure”, Limited edition 2013. Stagionato due anni, in confezione da 10 sigari, lunghezza di 13 cm.

L’ultima opzione è quella di condividere questo momento con un il nuovo Davidoff Nicaragua, disponibile nella versione Toro, Robusto e Short Corona.

Ci penso ancora un po’… intanto vado ad aprire anche una buona bottiglia…

Ma questa è un’altra storia… forse la prossima.