GENTLEMAN DANDY

Il dandy, ossia chi adotta nelle proprie scelte estetiche e d’immagine un comportamento diffusosi nella seconda metà dell’Ottocento in Inghilterra (lord Brummel e lord Byron) e in Francia (Charles Baudelaire). Originariamente l’espressione “Dandismo” stava ad indicare un gruppo di giovani dell’alta società caratterizzati da un’eleganza vistosa e ricercata, da un tono ironico e sprezzante contro le convenzioni del tempo e da un estetismo raffinato. Attualmente potrebbe essere considerata anche una forma di protesta tacita contro le tendenze all’omologazione e al conformismo tipiche dell’epoca, cui si contrappone il valore dell’individualismo e una ricerca dello stupefacente in chiave espressiva. Dunque una certa eccentricità esibita come antidoto alla massificazione. Stile che nei decenni scorsi è stato promosso anche tra i pubblici giovanili da star musicali quali David Bowie o i Duran Duran.
dal mio libro I SEGRETI DELLO STILE
https://www.amazon.it/segreti-dello-Antonino-Ubaldo-Caltagirone/dp/8832980487